Gasser Slittini Srl

Zieglstadl 15
A - 6143 Mühlbachl
Tel: +43 (0) 5273 / 6243
Fax: +43 (0) 5273 / 7383
Email: office@gasserrodel.at

Storia dello slittino

La slitta nella sua forma originale rappresenta il veicolo probabilmente più vecchio che sia. Risale al terzo millennio anteriore a Cristo che si trova la prima evidenza a forma di pittografia sumera.

Nel secondo millennio anteriore a Cristo le slitte servirono di mezzo di trasporto per le pietre delle piramidi in Egitto.

Le slitte più vecchie conservate sono originarie della Norvegia (dall’epoca dell’anno 800), mentre nel Tirolo il primo documento giustificativo risale all’anno 1400 (Castel Buonconsiglio, Trento – slitte piane portando legname).

Cominciando solo nel Quattrocento slitte artisticamente abbellite furono usate per gite di divertimento. Tuttavia, quest’uso piacevole delle slitte provocò predicatori religiosi ad agire contro questa forma di lusso.

Il centro delle slitte lussuose era la corte imperiale, per esempio Friedrich III (1470) o Maximilian I (1507). Durante la reggenza di arciduca Ferdinand II (1564-1595) si svolsero già corse di slitte.

All’inizio del Seicento le escursioni invernali in slitta furono di moda anche tra i borghesi benestanti del Tirolo.

Le slitte più vecchie conservate nella regione delle Alpi (Engadin, valle di Münster) risalgono alla prima metà del Settecento.

I loro pattini sono di osso bovino (tibia), i sedili di legno impreziositi con lavori di intaglio.